Inaugurato il primo progetto AdESA per la riqualificazione degli edifici esistenti

Dal progetto di ricerca a realtà architettonica. Apre alla collettività la palestra dell’Istituto Scolastico Don Milani a Brescia, il primo caso a mettere in atto il sistema AdESA: una seconda pelle prefabbricata, ingegnerizzata e sostenibile, che riqualifica in tempi brevi l'edilizia esistente.

Inaugurato il primo progetto AdESA per la riqualificazione degli edifici esistenti

Una nuova vita al patrimonio edilizio esistente

Primo in Italia, il sistema AdESA rappresenta un nuovo modo di concepire le costruzioni riqualificando, in modo celere e poco invasivo, il patrimonio esistente ed estendendo la vita utile di quegli edifici non progettati per durare nel tempo.

Il progetto, nato nel 2017 come investimento di R&S nell’ambito del bando Smart Living di Regione Lombardia, vuole rispondere all’inadeguatezza del patrimonio immobiliare storico Italiano, in gran parte obsoleto e con un sistema costruttivo a rischio, soprattutto sismico.

Sviluppato da Marlegno in partnership con le Università di Bergamo e Brescia e le aziende Harpaceas ed Edilmatic, il sistema AdESA – acronimo di Adeguamento Energetico, Sismico ed Architettonico degli edifici esistenti – dimostra una flessibilità tale da poter essere applicato dai contesti residenziali ai settori pubblico e direzionale, conferendo molteplici benefici, tra cui la possibilità di poter essere applicato su più piani in altezza e senza la necessità di rilocare gli utenti.

AdESA: una seconda pelle ingegnerizzata e multifunzione

Il sistema prefabbricato a secco è progettato su misura sulla morfologia del singolo edificio, e può essere applicato direttamente sulla struttura esistente.

È costituito da pannelli in legno coibentati e connessi tra loro e all’esistente, con la triplice funzione di cappotto energetico, guscio antisismico e layer per il restyling architettonico. I pannelli, realizzati con materiale ecologico, sono smontabili per parti, riparabili e riciclabili a fine vita, fattore, quest’ultimo, che permette uno sgravio sugli oneri di smaltimento dell’edificio.

Il sistema AdESA consente una posa rapida e non invasiva, attuabile senza la necessità di rilocare gli abitanti, garantisce un basso impatto ambientale anche in fase di costruzione, è facilmente riparabile a seguito di danneggiamento e, infine, richiede una scarsa manutenzione.

Il progetto pilota: la palestra dell’Istituto Don Milani di Brescia

La palestra dell’Istituto Scolastico Don Milani a Brescia, nel quartiere di Villaggio Badia, è il primo edificio a beneficiare del guscio AdESA.

Per la progettazione dell’involucro, il fabbricato è stato rilevato con tecnologia laser-scanning, inserito in ambiente BIM e analizzato dal punto di vista strutturale ed energetico. Marlegno ha poi sviluppato ed ingegnerizzato la tecnologia costruttiva e la produzione dei pannelli e si è occupata del montaggio in cantiere.

Ora l’edificio è energeticamente efficiente e sicuro per studenti e fruitori e la sua vita utile è stata prolungata, aumentandone così anche il valore economico.

La palestra dell’Istituto Don Milani di Brescia prima e dopo l’applicazione del guscio AdESA.

Tecnologie e sviluppi futuri

Già oggi il sistema AdESA prevede importanti implementazioni. Sarà infatti possibile dotare la struttura prefabbricata di sensori IoT di monitoraggio per l’analisi energetica e strutturale dell’edificio, per il settaggio di parametri ambientali personalizzati e la programmazione di eventuali azioni correttive, nonché per lo scambio di informazioni con l’utente finale. Più specificatamente, i sensori IoT consentiranno di rilevare la temperatura interna ed esterna di facciata, l’umidità interna dell’edificio e quella interstiziale di parete, la qualità dell’aria interna, il consumo energetico generale e relativo ai singoli elettrodomestici, le oscillazioni e vibrazioni dell’edificio. L’applicazione dei sensori IoT consentirà di valutare lo stato di salute e di utilizzo dell’edificio, così come di monitorare e modificare i principali parametri ambientali, attuando una manutenzione predittiva capace di valutare i danni in caso di eventi imprevisti.

Scopri di più sul sistema AdESA