Case in legno, perché sì?

Il legno come materiale da costruzione sta spopolando tra le ultime tendenze nel mondo dell’edilizia. Nonostante ciò circolano ancora molti dubbi sul perché scegliere una casa in legno.

Case in legno, perché sì?

Rapporto 2017: Sempre più case in legno

Nel 2017 il Centro Studi Federlegno Arredo Eventi SpA ha redatto il secondo rapporto su case ed edifici in legno, un documento che raccoglie i principali dati sul mercato degli edifici a struttura in legno costruiti in Italia nel 2015.

Secondo questo rapporto, l’Italia è al 4° posto in Europa per la realizzazione di edifici prefabbricati in legno.
Nel 2015 ne sono stati infatti costruiti 3.200, di cui l’89% sono abitazioni.

Tra le regioni, la maggior produttrice è la Lombardia dove il 20% delle abitazioni è in legno.

Queste tendenze, in crescita rispetto al passato, indicano una maggior consapevolezza della popolazione italiana in merito ai vantaggi delle case in legno. Nonostante ciò, la mole di domande sul “perché case di legno” che circolano sul web è tutt’oggi impressionante.

5 motivi per costruire la tua casa in legno

Per cercare di risolvere alcuni dei dubbi più comuni, proviamo di seguito a riassumere i 5 principali motivi per le quali è vantaggioso realizzare una casa di legno.

1. Una casa in legno è anzitutto più sicura: il legno è il materiale da costruzione ideale in caso di terremoto. A parità di resistenza è più leggero dei sistemi tradizionali e, per questo, una casa in legno risente meno delle forze sismiche.

2. Ottimi vantaggi si ottengono anche a livello di efficienza energetica. Il legno infatti possiede alti valori di isolamento termico.

3. Le case di legno garantiscono anche un maggior benessere. Oltre alla sensazione di accoglienza che questo materiale offre, anche la qualità dell’aria interna migliora sensibilmente. Limitare al massimo l’utilizzo di materiali non naturali significa diminuire la concentrazione di sostanze nocive che circolano negli ambienti.

4. Costruire una casa in legno protegge il valore dell’investimento. Dal 2020 le normative imporranno la realizzazione di edifici ad impatto zero. Questo cambiamento porterà ad una progressiva svalutazione degli immobili costruiti con tecniche tradizionali, salvaguardando invece il valore degli edifici in legno. Inoltre, vari sono gli incentivi a disposizione per chi desidera costruire una casa in legno.

5. Oltre ad essere vantaggiosa per l’uomo, una casa di legno è vantaggiosa anche per l’ambiente. Costruire con materiali naturali, secondo i criteri della bioedilizia, permette di ridurre le emissioni nocive in ambiente. Inoltre il legno è un materiale rinnovabile e riciclabile.

Proprio per questi motivi l’edilizia del futuro sarà sempre più rivolta alla costruzione di edifici sostenibili, realizzati con materiali che non danneggino l’ambiente e, di conseguenza, l’uomo.

E chi si preoccupa dei costi si sbaglia: i prezzi delle case in legno sono equivalenti a quelle delle abitazioni tradizionali.

Insomma, nessun inconveniente ma solo tanti vantaggi per chi decide di costruire la propria casa in legno.