Casa passiva: cos’è e come funziona

Una descrizione semplice ed intuitiva per far comprendere, anche a chi non è del mestiere, quali sono le caratteristiche che rendono una casa “passiva” ed i vantaggi che si ottengono scegliendo di costruirne una.

Casa passiva: cos’è e come funziona

La casa passiva: più comfort, meno energia

Una casa viene definita “passiva” quando non necessita di un vero e proprio impianto di riscaldamento per mantenere il comfort interno durante tutto il corso dell’anno.

Non importa il tipo di clima o la regione geografica in cui si abita, una casa passiva infatti è sempre in grado di mantenere una temperatura confortevole con un minimo apporto energetico: basti pensare che sarebbero sufficienti 10 candeline a riscaldare una stanza di 20 m2 anche nei giorni più freddi dell’anno.

Al contrario, in estate la casa rimane fresca anche durante le ore più calde della giornata.

Anche l’umidità interna è sempre sotto controllo: un grande vantaggio poiché permette di eliminare il problema delle muffe e di ridurre i rischi per la salute.

casa passiva comfort

È stato calcolato che i consumi energetici di una casa passiva sono inferiori del 90% rispetto alle abitazioni tradizionali. Un dato che si trasforma in un enorme vantaggio economico, dato che le spese di riscaldamento non sono mai irrisorie.

Tutto ciò è possibile grazie a cinque caratteristiche fondamentali che contraddistinguono le case passive:

  • Una casa passiva è molto ben isolata termicamente
  • Vengono istallate finestre altamente performanti, che non disperdono calore all’esterno
  • La casa passiva è progettata e costruita per avere un’ottima tenuta all’aria
  • I ponti termici, ossia i punti dove la dispersione di calore è maggiore, vengono eliminati o ridotti al minimo
  • La casa è dotata di un sistema di ventilazione con recupero di calore

Inoltre una casa passiva può produrre da sola quasi tutta l’energia necessaria per il funzionamento di impianti ed elettrodomestici. Ciò è possibile grazie all’installazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica e di un sistema di pannelli solari per la produzione di ACS (acqua calda sanitaria).

La casa passiva: benessere ed ecosostenibilità

Scegliere una casa passiva non significa solo puntare al risparmio energetico ma anche, e soprattutto, al benessere abitativo.

Significa vivere in una casa dove la temperatura è sempre piacevole, senza sbalzi o correnti d’aria che fanno sbattere le porte. Dove i muri non sono freddi al tatto e i pavimenti non fanno congelare i piedi.

Inoltre, grazie al sistema di ventilazione, l’aria è sempre pulita e filtrata da polveri e smog, che nelle case tradizionali entrano ogni volta che apriamo una finestra.

Non è tutto, una casa passiva è vantaggiosa anche perché è ecosostenibile.

Utilizzando pochissima energia, infatti, aiuta a preservare risorse limitate come gas e petrolio e rende possibile l’uso di fonti rinnovabili, come il solare o il geotermico.

Ancor meglio se decidiamo di costruire una casa passiva in legno: utilizzando un materiale naturale e rinnovabile provvediamo alla salvaguardia dell’ambiente e alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

casa passiva risparmio

Le case passive costano di più?

La costruzione di una casa passiva richiede in genere un costo leggermente superiore a causa della maggior cura necessaria durante le fasi di progettazione ed alla necessità di utilizzare materiali e componenti di qualità superiore a quella standard.

Se accanto ai costi di costruzione si affiancano però quelli di gestione dell’edificio, le case passive risultano allora essere convenienti per un semplice motivo: minor consumo di energia significa bollette più basse e sicurezza contro un eventuale futuro aumento dei prezzi energetici.

Il vantaggio economico risulta ancora più chiaro se prendiamo in considerazione gli incentivi per la realizzazione di edifici ad elevate prestazioni energetiche che molti paesi e comuni offrono.

In ogni caso, a lungo termine l’efficienza energetica di un edificio è il fattore che più pesa sugli oneri di una casa: costruire una casa passiva oggi è un investimento a lungo termine che comporta un risparmio sicuro e duraturo nel tempo.