Turismo sostenibile: la rivoluzione green per hotel e strutture ricettive

I dati lo confermano: il “Turismo sostenibile” è la nuova frontiera che sta rivoluzionando l’approccio al viaggio, spingendo gli operatori turistici a adottare nuove soluzioni costruttive per soddisfare le richieste dei viaggiatori.

Turismo sostenibile: la rivoluzione green per hotel e strutture ricettive

Cos’è il turismo sostenibile

Il turismo sostenibile non è affatto una tendenza recente: la prima definizione è stata infatti coniata nel 1988 dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT), definendolo come:

“Un turismo che tiene pienamente conto dei suoi effetti economici, sociali e ambientali presenti e futuri per rispondere alle esigenze dei visitatori, dell’industria, dell’ambiente e delle comunità ospitanti.”

Pertanto, con il termine “turismo sostenibile” s’intende una forma di turismo che mette al primo posto il rispetto per l’ambiente, la tutela del patrimonio storico, artistico, culturale dei paesi ospitanti e che incentivi la crescita economica delle comunità locali.

Le caratteristiche del turismo sostenibile

Non parliamo di semplice moda passeggera, ma un vero e proprio modo di concepire le vacanze con un occhio di riguardo alla sostenibilità e all’ambiente. Ma cosa rende così unico questo modello turistico?

Innanzitutto, chi sceglie un approccio sostenibile per le proprie vacanze ricerca prima di tutto un’esperienza autentica, inoltre, chi sceglie una vacanza sostenibile presta molta attenzione alla propria impronta ambientale così come alle strutture che lo accolgono. Alloggi sostenibili progettati in bioedilizia per il benessere delle persone e dell’ambiente circostante

Turismo sostenibile: un’opportunità per il settore turistico Ho.Re.Ca.

Come abbiamo detto, chi adotta un approccio green per la propria vacanza vuole vivere esperienze di viaggio senza tuttavia intaccare l’ambiente naturale del paese di destinazione.

Per questa ragione, uno dei primi elementi a cui i viaggiatori prestano attenzione è la selezione della struttura in cui soggiornare, preferendo hotel, case vacanze, camping, glamping, hotel diffusi, costruiti con materiali ecocompatibili.  Stando agli ultimi report rilasciati da Booking.com, per il 35% dei viaggiatori un alloggio classificato come più sostenibile attira maggiormente l’attenzione, ben il 53% dei viaggiatori è in cerca di alloggi che coniughino comfort e sostenibilità, mentre secondo il rapporto Sustainable Tourism realizzato dall’Osservatorio della Fondazione per la Sostenibilità Digitale, il 72% degli intervistati nella fascia tra i 16 e i 17 anni e il 66% in quella dai 18 ai 24 anni è disposto a spendere di più per alloggiare in strutture green.

Un’opportunità decisamente da cogliere per il settore dell’industria alberghiera che sempre più decide di basare il proprio modello di business su scelte ecologiche, specialmente se si considera che il mercato dell’ecoturismo e del turismo sostenibile è destinato a crescere del 14,5% fino al 2028.

Materiali naturali, ecoresort e ecosuite

Nei prossimi anni hotel e strutture ricettive sostenibili saranno sempre più ricercati: costruire con materiali ecocompatibili può essere l’elemento distintivo per attrarre più turisti.

Per questa ragione architetti e costruttori progettano e realizzano hotel e strutture ricettive sostenibili, costruiti con materiali naturali ed ecocompatibili rispettosi della flora e della fauna del paesaggio in cui sorgono e impiegando fonti di energia rinnovabile per il sostentamento.

Tra i materiali più utilizzati per le costruzioni ci sono il legno, il cui vantaggio non risiede solamente in una ridotta impronta ambientale, ma anche negli elevati livelli di benessere e comfort offerti agli ospiti. Le materie di origine naturale, infatti, assicurano maggior salubrità agli ambienti interni poiché non contengono sostanze chimiche inquinanti.

Ne è un esempio l’ecoresort che abbiamo realizzato: una struttura a cinque stelle che sorge su un piccolo atollo all’interno dell’arcipelago delle Maldive, realizzato con materiali privi di colle e vernici progettati per essere riciclati e riutilizzati così da non danneggiare l’ecosistema circostante, ma allo stesso tempo resistenti, studiati per durare nel tempo, resistere all’azione corrosiva della salsedine e al clima tropicale.

Anche agriturismi, camping, glamping e alberghi diffusi si stanno attrezzando in questo senso, proponendo soluzioni che combinano materiali costruttivi ecofriendly a soluzioni tecnologiche a ridotti consumi energetici, come i nostri Nidoom ® ecosuite con struttura in legno e impianti a bassi consumi energetici completi di ogni comfort, posizionabili in qualsiasi contesto per offrire agli ospiti una vacanza a stretto contatto con la natura, senza apportare alcun danno.

Marlegno realizza ecosuite e strutture ricettive per un turismo sostenibile

Se hai già un terreno o un progetto, Marlegno può aiutarti a realizzarlo: contattaci adesso per costruire la tua struttura turistica green e fai vivere ai tuoi ospiti una vacanza indimenticabile all’insegna della sostenibilità!

Pubblicato in: Case in legno
Data: 29.05.24
Tags: green, marlegno, sostenibilità