Credenze e falsi miti sulle case in legno

Nonostante l’edilizia in legno non sia una novità è oggettivamente ancora poco diffusa nel nostro Paese e questo porta molte persone ad essere diffidenti verso una tecnologia costruttiva che non conoscono. Questa diffidenza, naturale e comprensibile, viene anche cavalcata da chi ha tutto l’interesse a vendere un prodotto tradizionale.

Ecco perché vogliamo dedicare un po’ di spazio ai falsi miti sulle case in legno: per smontarli e raccontarvi tutta la verità.

QUESTI LUOGHI COMUNI SONO FALSI

  •   Prefabbricato significa che la casa arriverà già pronta su un camion

    Dimentica le immagini televisive delle case americane trasportate in giro per la nazione su un camion, non si tratta di questo. Prefabbricato significa semplicemente che parte della costruzione di semilavorati (per esempio le pareti e i solai) avviene nel nostro stabilimento e non direttamente in cantiere.

    Nelle costruzioni tradizionali arriva la materia prima sul luogo del cantiere e lì viene trasformata nella tua casa. Nelle case in legno invece la materia prima, il legno, arriva nel nostro stabilimenti e lì viene lavorato per diventare casa tua.

  •   Per le case in legno non serve un terreno edificabile
  •   Le case in legno hanno bisogno di maggior manutenzione
  •   Le case in legno non durano nel tempo
  •   Le case in legno marciscono con la pioggia
  •   Le case in legno prendono fuoco più facilmente
  •   Le case in legno costano un po' di più rispetto a quelle tradizionali
© Copyright Marlegno S.r.l. 2000-2018