La Casa di Leo

La Casa di Leo è diventata realtà: una struttura ricettiva, situata a Treviolo (BG), interamente dedicata alle famiglie dei bambini ricoverati presso l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Il progetto, a cura dell’associazione EOS Onlus,  è nato da una semplice osservazione: i bambini ricoverati in ospedale hanno bisogno di un papà e di una mamma il più possibile sereni, come lo è stato per Leo e i suoi genitori durante la permanenza alla Ronald McDonald House di Columbus.

Il progetto affronta il tema dell’housing sociale e nello specifico si rivolge a quelle famiglie i cui bambini necessitano di cure presso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, in Italia.

La divisione pediatrica dell’ospedale di Bergamo è un’eccellenza nel panorama ospedaliero italiano e accoglie bambini provenienti da tutto il mondo ma la capacità di accoglienza territoriale è insufficiente per dare una risposta adeguata alla domanda di alloggio temporaneo.

Per questo nasce La Casa di Leo.

La caratteristica principale dell’articolazione degli spazi della casa è la socialità, impostata su una dialettica tra spazi comuni e spazi privati. La casa infatti prevede che le famiglie ospitate abbiano la possibilità di vivere in aree comuni in cui intrecciare rapporti tra loro per cercare supporto, sostegno, confronto.

DETTAGLI

Tipologia: Casa di accoglienza per famiglie
Luogo: Treviolo (Bergamo)
Progettista: arch. Fervenza Guadalup, arch. Volpi AndreA
Anno di realizzazione: 2017

Arch. Guadalupe Fervenza, Arch. Andrea Volpi

Il progetto si sviluppa a partire dal tipo della casa a corte chiusa, che ben si presta a rappresentare il concetto dell’accoglienza. Lo spazio centrale
è infatti il cuore della casa attorno a cui si sviluppano tutti gli ambienti. Il patio chiuso e protetto ma all’aria aperta, di 94 mq, è il luogo controllato e sicuro in cui le mamme possono lasciar giocare i bambini in totale libertà, facile da controllare che conterrà un castello/altalena/scivolo, un grande albero a protezione dal sole e diverse sedute per le mamme. Il patio non sarà l’unico spazio esterno dedicato al gioco, sarà accompagnato dal giardino che affaccia sulla zona giorno, luogo in cui troveranno spazio il tavolo estivo e altri giochi a misura di bambino. La realizzazione di un involucro in legno con ottimi standard di isolamento consente di ottenere superfici calde al tatto che facciano percepire il comfort
interno, nonchè di rendere minimo il dimensionamento degli impianti tecnologici e quindi abbattere i costi di gestione.

Per maggiori informazioni sulla “Casa di Leo” visita il sito:  www.lacasadileo.org

© Copyright Marlegno S.r.l. 2000-2019