Costruire in legno significa rispettare l'ambiente

Oltre a garantire il miglior comfort abitativo e quindi essere un eccellente materiale da scegliere per rispettare prima di tutto se stessi, il legno permette anche di prenderci cura del pianeta e di privilegiare l’uso di risorse rinnovabili al posto di quelle esauribili.

Questa affermazione è ben lontana dall’essere pura propaganda, infatti abbiamo voluto metterci in discussione e abbiamo commissionato uno studio niente meno che al Politecnico di Milano, in collaborazione con i nostri colleghi di Ferretticasa S.p.a.

Il risultato?

Con il legno abbiamo risparmiato 100 tonnellate di anidride carbonica

Abbiamo costruito due edifici sostanzialmente identici ad eccezione del materiale utilizzato: uno è stato fatto in cemento e l’altro in legno.

Il Politecnico di Milano ha studiato scientificamente l’impatto ambientale delle due costruzioni, considerando nel calcolo tutte le attività di produzione, di trasporto e persino l’impatto ambientale generato dagli imballaggi utilizzati per la spedizione dei materiali e dei semilavorati.

Ebbene, con il legno abbiamo risparmiato 100 tonnellate di anidride carbonica che non abbiamo immesso in atmosfera.

Per darvi un’idea, è l’equivalente di un’automobile che percorre per ben 702 volte la tratta Milano-Roma.

Provate a moltiplicare questo dato per tutti gli edifici come il nostro che sono stati costruiti in cemento per rendervi conto del beneficio che l’uso di questo materiale può portare al pianeta.

© Copyright Marlegno S.r.l. 2000-2018